E se provando a pensare al contrario…

A cura di Andrea Pilati

…scoprissimo di essere molto più realistici e vicini alla verità?

Ecco, allora propongo di inserire in ogni notizia che troviamo nei siti di informazione alternativa (quelli afidabili, mi raccomando) la domanda ” ma è proprio questo l’obiettivo che vogliono raggiungere?”.

Non voglio, con questo, instillare il dubbio circa la veridicità della notizia in sé; semplicemente parto da questo concetto prendendo ad esempio quella riportata dal sito del giornalista Maurizio Blondet dal titolo “L’agenda viene affrettata” dove, in un passaggio si legge:

Nell’articolo si evince che i vari esperti economici non sono assolutamente d’accordo con il ministro tedesco ma è proprio questo l’obiettivo che vogliono raggiungere?

Se la risposta fosse “sì” allora ci si dovrebbe chiedere anche il perché di queste dichiarazioni, ben sapendo la reazione del pubblico.

E se ci volessero solo fare perdere del tempo polarizzando la nostra attenzione sul senso di ribellione che una tale dichiarazione scaturisce?

E se volessero solo sapere se le persone sono sempre disponibili, nonostante tutto, a supportare una moneta privata, sottoforma di banconote o di bit poco importa? Per Loro è molto importante che i sottoposti non si stacchino dai Loro collegamenti, soprattutto monetari. A questo proposito ricordiamoci che fine hanno fatto tutti coloro che hanno tentato di sganciarsi dal cordone ombelicale del Loro denaro: Thomas Sankara, JF Kennedy, Aldo Moro, ecc…

Ricordo che al Festival internazionale della moneta al quale abbiamo partcipato il 17 settembre scorso a Bolsena, si è convenuto che non è necessario uscire dall’euro con una dichiarazione nero su bianco. Anche perché l’allora governatore della BCE, il draco, colui che ha preceduto la lucertola (lagarto, in spagnolo), ha blindato l’euro rendendo impossibile uscirne a qualsiasi Paese ne faccia parte.

Quindi l’unica via di uscita rimane… non utilizzarlo. Questo il motivo dell’importanza della moneta complementare.

La stessa cosa faranno Loro; non elimineranno il contante perché i Loro sudditi non lo vorrebbero permettere. Semplicemente renderanno impossibile accettarlo. Pagamento delle tasse solo in moneta elettronica perché così ha deciso l’Agenzia delle entrate, rifornimenti di carburanti solo con transazioni bancarie perché così si elimina il rischio di furti di banconote presenti negli accettatori nei distributori (basta qualche rapina false flag per legittimare la cosa), aumento vertiginoso delle imposte sul prelievo dei contanti agli sportelli o ai bancomat… E poi c’è sempre l’impronta sulla altamente tossica CO2. Con quella si può spaziare a 360 gradi; per il resto basta la fantasia.

Che ci indichino chiaramente un’altra strada da prendere mi sembra piuttosto palese; l’alternativa è andare dietro al Loro pifferaio.

Basta vedere le truffe elettorali avvenute in meno di una settimana in Brasile tra Lula e Bolsonaro e le elezioni di mid-term in USA le cui proiezioni davano per scontato una travolgente ondata dei Repubblicani, invece…

O la ripresa dello sbarco dei migranti sulle coste…

Intanto la notte di domenica scorsa un muro alto tre metri è stato alzato intorno alla sede della FED. Chissà per quale motivo? Ristrutturazioni dicono… Forse il bonus del 110% è arrivato anche là.

Intanto io ritorno a chiedermi: ma è proprio questo l’obiettivo che vogliono raggiungere?


5G autismo banche bill gates burioni consapevolezza controllo sociale coronavirus coscienza costituzione italiana covid-19 diritti fondamentali diritto alla resistenza DNA fake news gender global warming green pass ISIS LGBT libertà libertà di scelta manipolazione mediatica mario draghi mario monti mascherina mascherine massimo mazzucco migranti nuovo ordine mondiale obbligo vaccini oms pandemia paura Putin referendum risveglio delle coscienze Russia sara cunial scie chimiche scuola Siria Soros trump vaccini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...