È tutta una questione di energia

A cura di Andrea Pilati

Buone notizie ragazzi! Poco più di un mese fa, l’eroico giudice (è il caso di dirlo) del tribunale di Firenze, Susanna Zanda, si è nuovamente pronunciata circa la questione vaccino/siero genico contro il SARS-COV 2. Come molti avranno letto è andata così:

Oggi analizziamo l’ordinanza n. 2022/7360 del 31 ottobre 2022 a firma del giudice dr.ssa Susanna Zanda del Tribunale Ordinario di Firenze, Seconda Sezione Civile.
Al seguente link è possibile scaricare l’atto integrale in formato pdf (Trib. Firenze 31.10.22 – ordinanza – Giudice Zanda). Soffermiamoci su alcuni punti dell’ordinanza sostanziali (invito altresì i lettori a leggere con attenzione l’intero documento):
Inefficacia della vaccinazione nella prevenzione del contagio
La vaccinazione contro la Sars Cov 2 è risultata inefficace e anche dannosa ciò che ridonda sull’incostituzionalità, irragionevolezza e contrarietà a fonti unionali dell’obbligo vaccinale imposto dall’art. 4 DL 44/21 e successive modifiche; ha osservato che col decreto legge si impone un trattamento iniettivo sperimentale introducendosi al contempo lo scudo penale per i reati di lesioni e omicidio, ciò che evidenzia la consapevolezza sulla dannosità e i rischi derivanti dai vaccini.

Fonte: https://www.arezzoweb.it

L’avvocato menziona e basa la sua stesura sull’articolo 1 della Carta di Nizza – Neanche un solo cittadino europeo può essere, quindi, sacrificato per una sperimentazione medica, o per altri motivi, perché la dignità umana è inviolabile.

Già solo le righe di questo articolo avrebbero spazzato qualasiasi obbligo, pregresso, presente o futuro, per cui si ritiene che anche la Corte Cortituzionale, che ne è pienamente al corrente, ne abbia tenuto conto in vista, poi, della sua pronuncia in merito.

Altra bella notizia, sempre stando nel merito delle solite vessazioni, è stata quella della sentenza del giudice del lavoro de L’Aquila, Giulio Cruciani che il sito ADN Kronos riporta così:

Poi la doccia fredda…

Tralasciando il fatto che tutto il castello crollerebbe solamente se qualcuno si desse la briga di richiedere l’efficacia certificata dei tamponi, cosa che nemmeno l’Istituto Superiore di Sanità è riuscita a dimostrare, come evidenziato da una nostra verifica dopo avere contattato l’Istituto stesso (vedi l’interessante articolo QUI).

Intanto il Governo è cambiato (cambiato?) e qualcosa è cambiato (qualcosa è cambiato?). Per esempio i medici sospesi sono stati reintegrati con un mese di anticipo. WOW! E anche risarciti dell’anno senza stipendio?

No, per quello no, non esageriamo. C’era qualcosa di più importante che valutare questa, remota, ipotesi. C’era da andare a Bali ad apporre la firma a favore della “Carta verde”, il melenso termine usato per denominare il Green pass, per gli spostamenti internazionali, come descritto dalla dichiarazione redatta dalla Casa Bianca (fuori, ma nera dentro, a quanto pare) e sottoscritta dai partecipanti al G20:

Fonte: https://www.whitehouse.gov/briefing-room/statements-releases/2022/11/16/g20-bali-leaders-declaration/

Poi, arrivati tutti a casa, ecco che il governo italiano pensa sia ora di riprendere in mano il vizietto delle vessazioni, rispolverando i tanto temuti 100 euro di ammenda per gli over 50 anni che hanno deciso di non abbassarsi a un ricatto così vile come quello della consegna del proprio corpo ad un esperimento genico; esperimento che, a mio parere, tanto sperimentale non è mai stato ma volutamente creato per un obiettivo ben preciso. Per gli stomaci forti consiglio la visione del documentario “Died suddenly” per farsi una idea un poco più realistica:

Questa delle multe a quei criminali degli over 50 ha creato il solito malumore, il solito torcibudella in tutti coloro che hanno ricevuto la fatidica raccomandata. Segno che il governo ci tiene ai suoi governati e lo dimostra loro rendendosi palese. Una mia amica, che l’ha recentemente ricevuta, mi ha trasmesso il suo disagio e la sua decisione di impugnare la comunicazione presso il giudice di pace (GdP); e questa potrebbe essere una strada da percorrere. La mia opinione è che chi ha pensato di comminare una tale ridicola multa lo ha fatto non per “fare cassa”, quanto per ingenerare uno stato d’animo di malessere in tutti coloro che l’hanno ricevuta. Una cifra che rende poco conveniente ricorrere al GdP, tra bolli e tempo perso. Tanto che, dal punto di vista economico, quasi conviene pagarla.

Alla mia amica ho consigliato di chiudere il conto… Nessuna spesa, protezione totale, in quanto l’Agenzia delle entrate, e non solo lei, non potrebbe più prelevare alcun ché, e più nessun patema d’animo, visto che è lì che vogliono andare a parare, sui conti correnti, come gia da anni andiamo a spiegare e a mettere in guardia.

Poi, come se non bastasse, ecco arrivare il momento in cui ti chiamano al telefono minacciando il distacco della corrente se non si pagano bollette da strozzinaggio. Da un minimo di due volte fino a cinque volte la già cara bolletta! E quello che propongono è una soluzione “bonaria” (noi siamo i buoni per cui su, faccia il bravo, e paghi) prima di procedere al successivo distacco della corrente. Un’essere umano al telefono di siffatti “servizi”, ben sapendo la situazione criminosa, ricattatoria e mafiosa, per evitare di rendersi complici, dovrebbe rifiutarsi di eseguire il compito di chiamare gli utenti. Un po’ come avrebbe dovuto essere per gli agenti delle Forse dell’ordine, circa un anno fa… storia vecchia.

Ma questa è cronaca e la cosa, nello spirito di questo servizio informativo, andrebbe valutata in termini puramente energetici; le nostre energie.

Loro ci tengono in pugno fino a quando diamo Loro contro. Facendo così agiamo esattamente come una dinamo che, nella produzione di corrente, oppone resistenza.

Le nostre energie sono sempre le stesse ma dove le dirigiamo e come le utilizziamo determina il nostro grado di intelligenza. Questo è un periodo, lungo o meno dipende solo da noi, nel quale viene data l’opportunità di trovare il sistema per fare la differenza. Come abbiamo scelto di fare prima di incarnarci; quindi il nostro dovere è assolvere al nostro destino raggiungendo questo obiettivo. Che è per pochi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...